Scuole in 'emergenza ambientale'

Scuole in 'emergenza ambientale'
Ultimo il liceo Orazio a Roma,'zero plastica,riciclo,mense km 0'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 26 SET - Hanno proclamato lo "Stato di emergenza ambientale ed ecologica" e stilato un eco vademecum per studenti e professori. Sono tante le scuole in Italia che per sostenere il Global climate strike e la battaglia portata avanti da Greta Thunberg hanno deciso di adottare la dichiarazione di uno stato di emergenza ecologica che 'obblighi' chi frequenta gli istituti, e in alcuni casi anche le istituzioni, ad adottare comportamenti virtuosi e ambientalmente sostenibili. In Italia la prima scuola a proclamare l'emergenza ambientale è stato l'Istituto comprensivo Capasso - Mazzini di Frattamaggiore, in provincia di Napoli nel maggio scorso. L'ultimo è stato l'Orazio a Roma dove la preside Maria Grazia Lancellotti si prefigge di "ridurre, fino ad eliminare, i consumi di bottigliette di plastica, sostituendole con borracce e distributori d'acqua; promuovere e rispettare la raccolta differenziata, il riciclo e percorsi di divulgazione scientifica; incrementare l'uso di prodotti per le pulizie biodegradabili".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Roma, il cancelliere tedesco Scholz a colloquio privato con Papa Francesco

Meloni annuncia il rientro di Chico Forti: chi è l'ex velista condannato all'ergastolo negli Usa

Chiusi nuovi valichi tra Lituania e Bielorussia