L.elettorale, Piemonte contingenta tempi

L.elettorale, Piemonte contingenta tempi
Striscione in aula e scambio di accuse, maggioranza tira dritto
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 26 SET - Ancora polemiche questa mattina, nella seduta del Consiglio regionale del Piemonte, impegnato per il terzo giorno consecutivo sulla proposta della Lega di referendum abrogativo della quota proporzionale prevista dall'attuale legge elettorale nazionale. Conclusa nella seduta notturna di ieri la discussione generale, la conferenza dei capigruppo ha stabilito il contingentamento dei tempi su richiesta della maggioranza per superare l'ostruzionismo delle opposizioni e arrivare all'approvazione del provvedimento. "State usando l'istituzione Piemonte per le finalità politiche della segreteria della Lega, calpestando il regolamento", attacca il presidente del Gruppo consiliare del Pd, Domenico Ravetti. "Avete deciso di umiliare l'opposizione, deteriorando in modo irrimediabili i rapporti", incalza la capogruppo M5S in Regione Piemonte, Francesca Frediani. Le opposizioni, per protesta, hanno srotolato un lungo striscione con scritto il quesito referendario.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: esonda il fiume Tobol, tremila evacuati

Giappone: scontro tra elicotteri militari, un morto e sette dispersi

Romania: a Pitești la festa dei tulipani