Relitto nave, annullata interdizione

Relitto nave, annullata interdizione
Per un vizio procedurale, a breve gli interrogatori
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - RAVENNA, 19 SET - Per un vizio procedurale, il Gip Janos Barlotti ha annullato l'ordinanza di sospensione dei vertici dell'Autorità Portuale di Ravenna per un anno emessa il 9 settembre nell'ambito dell'inchiesta sull'affondamento in piallassa, una sorta di laguna, del relitto della motonave Berkan B con fuoriuscita di idrocarburi. La decisione e' stata presa in seguito a una istanza presentata dalle difese in vista dell'udienza, che si sarebbe dovuta tenere stamattina, dell'interrogatorio di garanzia dei tre indagati in concorso per inquinamento ambientale, abuso e omissione di atti d'ufficio: il presidente, il segretario generale e il dirigente tecnico. In buona sostanza, secondo il lamentato vizio di procedura, i tre avrebbero dovuto essere interrogati prima dell'applicazione della misura interdittiva. In ogni modo, il Gip ha fissato l'interrogatorio per inizio settimana: in seguito a quello, con nuova ordinanza, deciderà se dare nuovamente corso o meno alla richiesta della Procura di sospendere i tre.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"