Dopo minacce nomadi rinunciano a casa

Dopo minacce nomadi rinunciano a casa
L'episodio a Tor Bella Monaca, alla periferia di Roma
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Sarebbe stata anche minacciata la famiglia di nomadi che stamattina si era recata a Tor Bella Monaca, alla periferia di Roma, perché assegnataria di una casa popolare. La famiglia ha presentato poco fa denuncia ai carabinieri che ora indagano sulla vicenda. La famiglia ha riferito di essere stata minacciata da un gruppetto di cinque o sei abitanti che volevano farli desistere dall'entrare nell' abitazione. Sul posto i carabinieri della stazione Tor Bella Monaca. Secondo quanto si è appreso, quando un addetto dell'Ater è arrivato in via Santa Rita da Cascia per dare l'alloggio alla famiglia, alcuni abitanti si sono riuniti in strada e hanno manifestato contro l'assegnazione della casa popolare. Poco dopo la famiglia è andata via.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Udienza per l'estradizione di Assange, gli Usa: Ha messo in pericolo vite innocenti

La Russia zittisce Radio Free Europe: "Organizzazione indesiderabile"

Nuove proteste degli agricoltori in Francia, Attal: "Status speciale al settore agricolo"