Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Nikolai Nasedkin, il pittore che usa il petrolio sulla tela

Nikolai Nasedkin, il pittore che usa il petrolio sulla tela
Diritti d'autore
Screenshot Internetseite BR 24 - Ripper, Kirsten
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Chissà se l'impennata del prezzo del greggio, negli ultimi giorni, avrà anche un effetto sulle quotazioni delle opere di Nikolai Nasedkin. 65 anni, fra i massimi esponenti dell'espressionismo post-sovietico, da un decennio questo artista affianca sulla tela colori a olio e petrolio.

"In realtà è solo una scusa, un materiale come un altro - spiega - In passato l'uomo consumava frutta e verdura; adesso sono le riserve di carburanti ad alimentarci, e si stanno esaurendo. Al nostro Paese questo porta benessere e potere. Ma nello stesso tempo noi, gente comune, non veniamo sfiorati da questa ricchezza".

L'autore russo ha inaugurato la sua personale alla galleria Tretyakov di Mosca. Rimarrà aperta fino all'11 novembre, con una serie di tele di ampie dimensioni, un'installazione e videoarte.

"Usare il petrolio in questo modo espone Nikolai anche a rischi seri per la sua salute - dice il curatore Kirill Svetlyakov. I vapori delle sospensioni possono avere un effetto negativo. E lui le usa per raffigurare soggetti molto comuni, come la famiglia".

Tra i soggetti scelti da Nasedkin c'è anche il villaggio in cui è nato, in un progetto artistico che combina la realtà quotidiana del Paese con la storia, e il ruolo del petrolio, nella Russia di oggi.