Milano-Cortina: Malagò, no nomi per Ceo

Milano-Cortina: Malagò, no nomi per Ceo
Mandato a società Spencer Stuart,prossimo incontro 7/10 a Verona
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 18 SET - Nel terzo incontro sulle Olimpiadi Milano-Cortina 2026 che si è tenuto oggi a Palazzo Lombardia, a Milano, non si è trovato ancora il nome del Ceo che guiderà il Comitato organizzatore dei Giochi. "Si darà mandato all'headhunter di individuare dei nomi" ha spiegato il presidente del Coni Giovanni Malagò a margine dell'incontro sulle Olimpiadi invernali 2026 di Milano-Cortina, a cui hanno partecipato anche il governatore della Lombardia Attilio Fontana, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e il vicesindaco di Cortina D'Ampezzo (Belluno) Luigi Alverà, mentre il governatore del Veneto Luca Zaia e il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina sono collegati al tavolo di lavoro in videoconferenza. La società di cacciatori di teste scelta è la Spencer Stuart, come confermato dal presidente del Coni. La rosa dei nomi tra cui si sceglierà il Ceo varierà "da un minimo di tre a un massimo cinque" e sarà discussa al prossimo tavolo olimpico previsto alle Fiere di Verona, il 7 ottobre alle 15.30"

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania, ambientalisti occupano la foresta per protestare contro l'espansione della fabbrica Tesla

Italia: schermitrice uzbeka abusata da tre atleti durante il ritiro

Giappone, record per la borsa di Tokyo: Nikkei chiude sopra i 40mila punti