ULTIM'ORA

Malagò, Contributi? devono sentire Coni

Malagò, Contributi? devono sentire Coni
'Con Assofederazioni Sport e Salute vuole strumentalizzare'
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 13 SET – Nella discussione per i criteri di
distribuzione dei contributi statali alle federazioni, Sport e
Salute “secondo quanto prevede la legge finanziaria è obbligata
a sentire anche il Coni”. E invece “a oggi, Sport e Salute
esiste da sei mesi ma il nostro rappresentante Carlo Mornati
(segretario generale Coni, ndr) non è stato mai chiamato”. Così
il presidente del Coni, Giovanni Malagò. “Neanche ieri è stato
chiamato”, ha rilevato il capo dello sport riferendosi
all’incontro tra i vertici di Sport e Salute e alcuni presidenti
federali sotto l’egida di Assofederazioni . “L’ho detto ai
presidenti di federazione ha aggiunto Malagò questo non aiuta
a risolvere i problemi. Anche perché Assofederazioni era nata
sotto altri presupposti in epoche lontane. C‘è invece una forma
di strumentalizzazione da parte di Sport e Salute nel tentativo
di individuare, per interloquire, un soggetto diverso da Giunta
e Consiglio Coni. Ieri erano solo otto presidenti, non mi sembra
una cosa fatta bene e seria”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.