Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

OSA vota risoluzione anti Caracas per proteggere Colombia

OSA vota risoluzione anti Caracas per proteggere Colombia
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Dodici Paesi della regione, tra cui gli Stati Uniti, hanno invocato il Trattato Interamericano di Assistenza Reciproca (Tiar), dopo l’inizio delle delle esercitazioni militari di Maduro alla frontiera con la Colombia. Fra i voti contro Costa Rica, Panama, Uruguay e Perù. Il voto alla riunione dell'Organizzazione degli Stati americani.

Stati Uniti, a favore malgrado il licenziamento di John Bolton, il falco che ha sempre voluto un intervento militare contro il chavismo, ma che è stato licenziato da Donald Trump. Il Tiar, questo l'acronimo, è un impegno di difesa reciproca tra i Paesi della regione contro gli attacchi armati. Senza dimenticare che Bogotà è anche membro della Nato.

La Colombia ha detto la sua anche sulla protezione offerta alle Farc dal regime chavista. Così il ministro degli estero Holmes Trujillo: "Caracas considera l'organizzazione terrorista che tanti danni ha fatto in Colombia e che ha provocato lutti, come un'organizzazione politica".

Uno dei temi del contendere è la possibilità per le forze armate colombiane, di sconfinare in territorio venezuelano. L'esercito è in allerta anche per le esercitazioni di forze venezuelane alla frontiera.

Generale Luis Fernanddo Navarro: "Siamo in allerta, monitoriamo la situazione e continuiamo a proteggere i nostri confini. Ci auguriamo che queste esercitazioni non causino problemi alla sicurezza colombiana".

Caracas vuole mostrare i muscoli e una capacità di difesa che probabilmente non ha, data la pessima situazione del paese e delle sue truppe. Sembra piuttosto un bluff, finora vincente, per spaventare i vicini. Il rischio è che qualcuno possa voler andare a vedere le carte.