Sequestrati 55 mila euro a bracciante

Sequestrati 55 mila euro a bracciante
Ritenuto affiliato a cosca. In passato condannato per rapimento
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LOCRI (REGGIO CALABRIA), 21 AGO - I carabinieri del Gruppo di Locri hanno eseguito un decreto di sequestro di 55 mila euro a Domenico Agresta, bracciante agricolo di Platì, ritenuto affiliato alla cosca "Barbaro-Castanu", con precedenti. Il provvedimento nei confronti di Agresta - già condannato per il sequestro dell'imprenditore Pietro Castagno avvenuto a Torino il 21 gennaio 1984 e tenuto in ostaggio in Aspromonte per 11 mesi - è stato emesso dal tribunale di Reggio Calabria su richiesta della Procura distrettuale e fa seguito al ritrovamento a maggio scorso del denaro, durante una perquisizione in un terreno di proprietà comunale abusivamente occupato e utilizzato dalla famiglia Agresta. In quella circostanza i militari scoprirono anche un passaggio segreto che consentiva l'accesso ad un bunker. Vennero trovate munizioni, una fondina, due grimaldelli e della marijuana. Il denaro, in base ai riscontri effettuati sulla condizione reddituale di Agresta, risulta provento di probabile attività illecita.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia