Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Portland: scontri al corteo neofascista, 13 arresti

Portland: scontri al corteo neofascista, 13 arresti
Diritti d'autore
REUTERS/Jim Urquhart
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

13 arresti, sei feriti lievi e scontri. È finita come ci si aspettava, una manifestazione neofascista a Portland nell'Oregon, manifestazione contrastata da un corteo antifascista tenutosi in contemporanea.

Non è chiaro a quale parte politica appartengano i fermati. La polizia ha anche sequestrato un buon numero di armi varie tra cui spray urticanti, spranghe e coltelli. In piazza anche i neofascisti di proud boys con un mix di pensiero ultraliberista e ultraconservatore: "Siamo orgogliosi sciovinisti occidentali, non siamo dispiaciuti di creare il mondo moderno, siamo per il potere agli imprenditori, veneriamo le casalinghe, siamo per il 1° emendamento, vogliamo che tutti possano dire cosa vogliono, non importa quanto sia folle", dice un manifestante.

Portland, Oregon, U.S., August 17, 2019. REUTERS/Jim Urquhart

I neofascisti erano in piazza per chiedere la fine del terrorismo interno, che per loro è l'eliminazione della sinistra radicale antifascista.

Un messaggio che il presidente Donald Trump sembra accogliere, avendo twittato, a ridosso delle manifestazioni, che c'è "una riflessione seria in corso per classificare gli ANTIFA come organizzazione terroristica".