EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

POnte: Fico, privati rispettino obblighi

POnte: Fico, privati rispettino obblighi
Non fu tragedia inevitabile. Istituzioni facciano loro parte
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 14 AGO - "Il nostro pensiero va innanzitutto alle 43 vittime, alle loro famiglie, ai feriti, a chi ha perso affetti, la propria casa, il lavoro in una catastrofe che ha suscitato dolore profondo e solidarietà in tutto il nostro Paese. A distanza di dodici mesi da quel 14 agosto resta aperta la questione grave e seria dell'accertamento delle responsabilità. Sarà l'autorità giudiziaria ad accertare se vi siano stati errori o omissioni e, soprattutto, se siano state rispettate tutte le normative sulla sicurezza e la manutenzione". Così il presidente della Camera Roberto Fico ricorda su Facebook, il crollo del ponte Morandi a Genova. "Quella di Genova non è stata una tragedia inevitabile - aggiunge - Quanto accaduto chiama in causa risposte di giustizia, ma anche un impegno serio e costante nel tempo da parte delle istituzioni affinché sciagure del genere non si ripetano mai più. Lo Stato deve fare la sua parte, e quindi anche pretendere che i privati adempiano ai propri obblighi in modo esemplare".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cipro, cinquant' anni dopo l'invasione turca del 1974 che portò alla spartizione del Paese

Le notizie del giorno | 17 luglio - Serale

Parigi 2024, la sindaca Hidalgo nuota nella Senna alla vigilia delle Olimpiadi