Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Ultras ucciso: striscione, 'Diablo vive'

Ultras ucciso: striscione, 'Diablo vive'
Panchina dove è stato ucciso diventa 'santuario biancoceleste'
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 08 AGO – Uno striscione in onore di Fabrizio
Piscitelli, l’ultras della Lazio noto come Diabolik ucciso ieri
a Roma, è stato esposto nella notte su ponte degli Annibaldi, a
pochi metri dal Colosseo. Lo striscione con su scritto “Diablo
vive”, firmato Irr (Irriducibili), è stato srotolato da 5
ragazzi intono alle 4.20. Sul posto la polizia. All’arrivo degli
agenti i ragazzi hanno riavvolto e tolto lo striscione. Mentre
la panchina nel parco degli Acquedotti a Roma dove è stato
ucciso ieri sera il capo ultras Fabrizio Piscitelli è già un
piccolo ‘santuario’ dei tifosi laziali con sciarpe
biancocelesti, vessilli e gagliardetti della Lazio, foto, fiori
e la scritta Irriducibili. Ieri sera davanti alla sede degli
Irriducibili di via Amulio, in zona Tuscolana, a poca distanza
da dove si è consumato l’omicidio, tifosi e amici avevano
portato fiori e biglietti.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.