Macchi, Pg: 'Binda resti in carcere'

Macchi, Pg: 'Binda resti in carcere'
Condannato aveva chiesto la revoca della custodia cautelare
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - Rigettare il ricorso dei legali di Stefano Binda, condannato in primo grado all'ergastolo per l'omicidio di Lidia Macchi, contro l'ordinanza del Tribunale del Riesame di Milano che a maggio ha respinto l'istanza sulla revoca della custodia cautelare in carcere. Lo ha chiesto il pg della Cassazione Stefano Rocchi, nell'udienza a porte chiuse davanti alla prima sezione penale della Cassazione. L'avvocato di Binda, Patrizia Esposito, chiede nel ricorso di ritenere cessate le esigenze cautelari. Binda è in carcere a Busto Arsizio e per lui è in corso, davanti alla Corte d'Assise d'appello di Milano, il processo di secondo grado per l'omicidio della studentessa trovata uccisa con 29 coltellate nel gennaio del 1987 in un bosco a Cittiglio, nel varesotto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni in Croazia: vincono i conservatori, rebus per il nuovo governo

Le notizie del giorno | 18 aprile - Mattino

Georgia: primo voto del Parlamento sulla controversa legge sugli agenti stranieri, è protesta