Parolin, diplomazia Papa ha tre criteri

Parolin, diplomazia Papa ha tre criteri
"Salvare vite umane stella polare, in M.O. manca la fiducia"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - POTENZA, 29 GIU - "La concretezza, cioè avere davanti i volti dei sofferenti; l'attenzione alle periferie, superando la visione eurocentrica; e la proattività, cioè l'azione di prevenzione fin dove è possibile": sono queste le caratteristiche della diplomazia della Santa Sede con Papa Francesco. Le ha descritte in serata a Potenza - rispondendo alle domande del giornalista Gianni Cardinale, a conclusione della festa del quotidiano cattolico "Avvenire" - il Segretario di Stato della Santa Sede, Cardinale Pietro Parolin. "La ricerca della pace - ha spiegato - è l'obiettivo della diplomazia, una pace globale nell'ordine della giustizia per la diplomazia vaticana". Parolin ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano del caso "Sea Watch" che "salvare vite umane è la stella polare", e ha affrontato molti temi nella conversazione, nella quale sono intervenuti anche il Direttore di "Avvenire", Marco Tarquinio, e l'arcivescovo di Potenza, monsignor Salvatore Ligorio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia