Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Inchiesta Foggia Calcio, nove indagati

Inchiesta Foggia Calcio, nove indagati
Emergono fatture false per far affluire proventi per la squadra
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – FOGGIA, 28 GIU – “Dai rapporti informativi della
Guardia di Finanza è emerso che la Satel srl il cui
rappresentate è Francesco Domenico Sannella ha utilizzato
fatture per operazioni inesistenti. Il provento di questi reati
potrebbe essere stato impegnato nella gestione del Foggia
Calcio. Tale impiego è riconducibile al delitto di
autoriciclaggio”. È quanto scrive la Procura di Foggia nei
decreti di perquisizione e sequestro eseguiti ieri dalla Guardia
di finanza, nell’ambito dell’inchiesta sul presunto riciclaggio
di soldi utilizzati nel Foggia Calcio. L’indagine al momento conta nove indagati ipotizzando i reati
di riciclaggio, violazione in materia di reati tributari e false
comunicazioni sociali. Oltre ai due fratelli Franco e Fedele Sannella, i due
‘patron’ del Foggia Calcio, tra gli altri sono coinvolti
nell’inchiesta anche Roberto Pierre Jean Dellisanti,
amministratore delegato del Foggia Calcio, il presidente della
squadra Lucio Adolfo Fares e l’imprenditore Andrea Angiuli.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.