EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

A Sesto S. Giovanni 501 daspo in 2 anni

A Sesto S. Giovanni 501 daspo in 2 anni
Sindaco centrodestra in ex Stalingrado Italia, siamo un modello
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 28 GIU - Sono 501 i Daspo urbani emessi dall'amministrazione comunale di Sesto San Giovanni (Milano) da quando, nel 2017, nell'ex Stalingrado d'Italia si è insediata la nuova giunta di centrodestra guidata dal sindaco Roberto Di Stefano. Nei primi 6 mesi del 2019 sono stati eseguiti 127 ordini di allontanamento, nel 2018 205, nel 2017 169. Inizialmente la Polizia Locale si era concentrata sul commercio abusivo e sui bivacchi intorno ai negozi, mentre ora, si legge in una nota del Comune, l'attività si concentra sui comportamenti vietati nei giardini, i fenomeni di ubriachezza molesta, i bivacchi e le vendite abusive. "In questi due anni - spiega Di Stefano - siamo diventati un modello nazionale per l'utilizzo dei daspo, con risultati eccellenti nel contrasto a situazioni di insicurezza, degrado e commercio abusivo. Ho ricevuto nel tempo numerose richieste di collaborazione da altri sindaci, che mi han chiesto come replicare il nostro modello che nei numeri ha raggiunto cifre da record nazionale".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa: il discorso di Vance alla convention repubblicana, "con Biden America più povera e debole"

Turchia: Erdogan allenta il disegno di legge contro i cani randagi, 4mila a rischio soppressione

Ondata di caldo estremo in Europa meridionale, da bollino rosso 14 città italiane