EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Prodi, comincia a sentirsi necessità Ue

Prodi, comincia a sentirsi necessità Ue
Partiti antieuropei non hanno fatto nulla tranne che in Italia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MATERA, 27 GIU - "La necessità di Europa comincia a essere più sentita". Lo ha detto in serata a Matera l'ex Presidente della Commissione europea e del Consiglio dei ministri, Romano Prodi, nel corso della tavola rotonda sul tema "Il futuro dell'Europa tra America e Asia", organizzata in occasione della festa nazionale del quotidiano cattolico "Avvenire". Oltre a Prodi, al confronto hanno partecipato il direttore di "Avvenire", Marco Tarquinio, il vescovo della diocesi di Tursi-Lagonegro, monsignor Vincenzo Orofino, e il presidente della Fondazione "Matera-Basilicata 2019" Salvatore Adduce. "Questa necessità - ha spiegato Prodi - è sentita per due disgrazie: la Brexit e Trump. Le ultime elezioni europee sarebbero dovute essere vittoriose per i partiti antieuropei. Non hanno fatto nulla, tranne che in Italia. Avremo un Parlamento in cui chiaramente i partiti tradizionali hanno perso dei voti, che sono andati a partiti come liberali e verdi che sono più europei. Quindi avremo un Parlamento che è fortemente europeo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, al volante di un'auto investe e ferisce quattro militari dell'Idf

Chi era Thomas Matthew Crooks: l'uomo che ha sparato a Donald Trump

Parigi, la torcia olimpica illumina la parata militare del 14 luglio