Sardegna: al Tar ricorso su l.elettorale

Sardegna: al Tar ricorso su l.elettorale
Costituzionalisti, giudici rimettano gli atti alla Consulta
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 24 GIU - Portare la legge elettorale della Sardegna all'esame della Corte Costituzionale e correggere l'atto di proclamazione degli eletti alle regionali del 24 febbraio scorso con la conseguente nuova composizione dell'Assemblea sarda. Punta a questo uno dei ricorsi che saranno discussi al Tar mercoledì 26 giugno, promosso dai Comitati sardi per la democrazia costituzionale e dal Comitato d'iniziativa costituzionale e statutaria rappresentati dall'avvocato costituzionalista Andrea Pubusa. Gli altri riguardano l'attribuzione dei seggi e la raccolta delle firme. Tra le censure mosse all'attuale legge elettorale sarda e illustrate oggi dallo stesso Pubusa con il portavoce dei comitati Marco Ligas, spiccano il premio di maggioranza eccessivo, soglie di sbarramento troppo alte, la mancata elezione del terzo candidato alla presidenza, il pentastellato Francesco Desogus - nonostante siano entrati in Aula sei M5s - e l'insufficienza della disciplina sulla parità di genere che ha portato all'elezione di sole 8 donne

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Alta tensione tra Moldova e Transnistria, Tiraspol chiede l'intervento russo per i dazi

La Germania media per la pace tra Azerbaigian e Armenia

Guerra in Ucraina, Zelensky al vertice in Albania chiede più munizioni