EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Sabelli, 'Sport e periferie' passa a noi

Sabelli, 'Sport e periferie' passa a noi
N.1 Sport e Salute, ci sono 56 mila impianti da ristrutturare
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 20 GIU - "La responsabilità del progetto 'Sport e Periferie' passa dal Coni a Sport e Salute, che da oggi si prende anche la parte istruttoria. D'ora in poi i progetti li delibererà Sport e Salute e non più la giunta del Coni". Lo ha annunciato il presidente e Ad di Sport e Salute, Rocco Sabelli, alla presentazione del bando 'Sport e Periferie' a Palazzo Chigi. "Lo sport ha tutti i suoi difetti, i suoi limiti, ma probabilmente in confronto con altri settori proprio ultimo non ci finisce", ha quindi annunciato Sabelli, specificando che "abbiamo fatto un censimento e ci risulta che in Italia ci sono 56 mila impianti che necessitano di ristrutturazione". L'obiettivo della sua gestione nel nuovo ente che sostituisce Coni Servizi sarà quella di "spendere bene e senza abbassare le barriere, perché abbiamo necessità di rendere sempre più trasparenti le procedure", ha chiarito Sabelli.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, nessun riferimento di Harris alla candidatura presidenziale, ma un elogio all'eredità "ineguagliabile" lasciata da Biden

Le notizie del giorno | 22 luglio - Serale

Striscia di Gaza: raid israeliano su Khan Younis dopo ordine di evacuazione, decine di morti