Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Chi è Joshua Wong, il volto della protesta di Hong Kong

Former student leader Joshua Wong walks out from prison after being jailed for his role in the Occupy Central movement, also known as “Umbrella Movement”
Former student leader Joshua Wong walks out from prison after being jailed for his role in the Occupy Central movement, also known as “Umbrella Movement” -
Diritti d'autore
Hong Kong, China, June 17, 2019. REUTERS/Tyrone Siu
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Enfant prodige della politica anti cinese di Hong Kong. Joshua Wong, diventato per molti un vero e proprio eroe, è il volto di una generazione in rivolta.

Hong Kong, China June 17, 2019. REUTERS/Jorge Silva
Pro-democracy activist Joshua WongHong Kong, China June 17, 2019. REUTERS/Jorge Silva

Nella città a statuto speciale, piccola ma rilevantissima sul piano internazionale (vanta ricchezze, industrie, banche e una borsa tra le piu' importanti al mondo), è lui a dettare l'agenda del movimento: oggi chiede le dimissioni della governatrice Lam e da lunedi può farlo di nuovo fuori dal carcere. Finalmente libero dopo 5 settimane di reclusione, scontante per oltraggio, Wong, c'è da scommetterci, continuerà a far parlare di se.

Nonostante la sua giovanissima età, oggi ha 22 anni, è già un politico navigato e piace all'Occidente che ne ha già fatto un icona immortalata sulla prima del Time.

Wong è figlio di una famiglia del ceto medio di Hong Kong e non era brillante tra i banchi di scuola. Ha studiato prima di un liceo anglicano, poi alla Open University di Hong Kong. Il suo forte è la politica, per la quale mostra un talento innato. Il suo primo atto movimentista risale al 2011, una campagna contro "il lavaggio del cervello" che Pechino, dice, intende fare agli studenti di Hong Kong imponendo dei corsi di educazione patriottica nelle scuole. Nell'arco di un anno fonda il suo primo movimento politico e riesce a portare 12 mila studenti di fronte alla sede del governo

Il leader del Movimento degli Ombrelli entra in carcere per la prima volta proprio nel 2014. L'ultimo arresto si è concluso solo lunedi. E con ogni probabilità non sarà l'ultimo.

Pechino infatti non ha alcun dubbio: Wong è al soldo degli Stati Uniti e della Cia, intenzionate a tentare una manovra di sfondamento che da Hong Kong riesca ad arrivare al cuore del "regno di mezzo". Per questo viene seguito costantemente da agenti di sicurezza.

Curiosità sul giovane politico: nel 2014 fu lui a creare la app per smartphone Firechat, diventata lo strumento di comunicazione delle proteste.

Tra i suoi modelli, nulla a che fare con l'Occidente, il premio Nobel per la Pace Liu Xiaobo, morto in libertà condizionale nel 2017, in Cina.