Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Governo, per stime deficit 2019 al 2,1%

Governo, per stime deficit 2019 al 2,1%
Auspichiamo dialogo per un accordo con Ue in rispetto governo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 5 GIU – “Il monitoraggio più̀recente delle
entrate evidenzia maggiori entrate tributarie e contributive per
0,17 punti di Pil e maggiori entrate non tributarie per
ulteriori 0,13 punti. Il beneficio netto per il bilancio sarebbe
dunque di circa 0,2 punti e condurrebbe la stima di deficit al
2,2 per cento del Pil”. Lo afferma Palazzo Chigi, in risposta
alla Commissione Ue che ha proposto per l’Italia una procedura
d’infrazione sul debito. “La minore spesa – prosegue la nota – ragionevolmente risulterà pari ad un ulteriore 0,07% del Pil e
l’indebitamento netto si attesterebbe al 2,1% del Pil”. “Il governo monitora costantemente l’andamento dei conti ed
èdeterminato a perseguire il fondamentale obiettivo di saldo
strutturale. Auspica la continuazione di un dialogo costruttivo
con la Commissione onde arrivare ad un accordo circa le modalità
con cui gli obiettivi per l’anno in corso verranno conseguiti e
un sentiero di discesa del deficit coerente con gli impegni già
assunti da governo e Parlamento italiani”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.