Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Merkel: "Nazionalismo è un pericolo del progetto europeo"

Merkel: "Nazionalismo è un pericolo del progetto europeo"
Diritti d'autore
REUTERS/Stringer
Dimensioni di testo Aa Aa

E' il gioco delle parti ad ogni vigilia elettorale. A Milano di scena l'onda populista che vuole cambiare l'Europa in Croazia e Polonia, invece, sono scesi in campo gli strenui difensori dell'Unione Europea. A Zagabria il candidato del Partito Popolare Manfred Weber è stato chiaro.

Manfred Weber, candidato del PPE
"I populisti non sono una soluzione per l'Europa e questo sta diventando sempre più evidente. Non è tanto la questione austriaca, è più la questione di Milano, quella che oggi è sul tavolo"

Weber è stato accompagnato all'evento organizzato dall’Unione democratica croata da Angela Merkel. Anche la Cancelliera tedesca non le ha mandate a dire a ch i era sul palco milanese.

Angela Merkel, Cancelliere tedesco
"I nostri valori comuni significano che siamo tutti orgogliosi dei nostri paesi nativi, ma allo stesso tempo vogliamo costruire l'Europa, il patriottismo e l'Unione europea non sono in contrasto l'uno con l'altro, il nazionalismo è il nemico del progetto europeo - ed è questo che dobbiamo chiarire in questi ultimi giorni prima delle elezioni europee".

Comizio anche in Polonia, a Cracovia dove ha aperto i lavori il leader del paertito di opposizione Piattaforma Civica Schetyna: "Eravamo e siamo dalla parte giusta", ha detto, inneggiando a una "Libera Polonia, in una libera forte Europa".

Dopo di lui anche il Presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk

Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo
"Votando per l'Europa e una forte Polonia in Europa, votate anche per una Polonia libera e democratica: senza paura, senza coercizione, senza disprezzo per gli altri, questa è oggi la più importante garanzia della libertà della Polonia, la sicurezza della Polonia Tutto è nelle tue mani".

A Bucarest, in Romania riuniti, invece i liberali, che chiedono di partecipare al voto alle europee e anche di votare al referendum sulla riforma della giustizia, calendarizzato lo stesso giorno.