Criminalità: Cozzi, presidio in centro

Criminalità: Cozzi, presidio in centro
Procuratore scrive a questore e altre forze ordine
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 17 MAG - Una presenza quanto più continua possibile con un presidio stabile delle forze dell'ordine per contrastare lo spaccio ma anche le molestie e le aggressioni a commercianti, residenti e turisti nel centro storico di Genova. E' l'appello del procuratore capo Francesco Cozzi che, dopo l'esposto presentato da 300 residenti e titolari di negozi del centro, ha scritto una lettera al questore Vincenzo Ciarambino, e ai comandi provinciali di carabinieri e Gdf, alla municipale, al prefetto di Genova Fiamma Spena e all'assessore comunale alal sicurezza Stefano Garassino. Il procuratore si è detto disponibile a riunioni periodiche per organizzare il presidio. Cozzi ha riconosciuto alle forze dell'ordine l'impegno forte in centro e i risultati ottenuti. Nell'esposto i residenti avevano segnalato di essere in balia di spacciatori, tossicodipendenti, sbandati. E che le molestie diventano insistenti e aggressive in assenza di forze dell'ordine chiedendone una presenza costante per rendere i vicoli più sicuri.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: la Russia consolida le posizioni intorno ad Avdiivka

Spagna: indagato per terrorismo l'indipendentista Carles Puigdemont

Le notizie del giorno | 29 febbraio - Serale