ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Assolti per terrorismo, ora in carcere

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – SASSARI, 14 MAG – Sono finiti di nuovo in carcere,
stavolta per pericolo di fuga, due degli otto pakistani assolti
un mese fa dall’accusa di terrorismo su undici imputati (10
pakistani e un afgano) accusati di far parte di una cellula di
Al Qaeda con base a Olbia e di essere coinvolti nella strage
che nell’ottobre 2009 che provocò 137 morti e oltre 200 feriti
al mercato di Peshawar, in Pakistan. La notizia è riportata sui
quotidiani sardi. I due, Sultan Wali Khan e Imitias Khan, erano
stati, però, condannati per favoreggiamento dell’immigrazione
clandestina. Il pm della Dda di Cagliari, Danilo Tronci, nel
processo conclusosi lo scorso 13 aprile aveva chiesto quattro
ergastoli, condanne da 6 a 18 anni di carcere per gli altri, e
un’assoluzione.Ora, per i due si sono riaperte le porte del
carcere DI Sassari, su ordine dei giudici della Corte d’Assise
che hanno accolto la tesi del pm Tronci: i due pakistani, grazie
ad una rete di contatti, potrebbero far perdere le proprie
tracce sottraendosi alla giustizia italiana.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.