ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Riattiva la corrente a stabile occupato

Riattiva la corrente a stabile occupato
'Gesto disperato' di un cardinale. Salvini, 'ora paghi bollette'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 12 MAG – “Sono intervenuto personalmente, ieri
sera, per riattaccare i contatori. E’ stato un gesto disperato.
C’erano oltre 400 persone senza corrente, con famiglie, bambini,
senza neanche la possibilità di far funzionare i frigoriferi”.
Lo ha riferito il cardinale elemosiniere Konrad Krajewski,
‘braccio’ caritativo del Papa per i casi di disagio a Roma e non
solo, dopo aver riattivato la luce elettrica a Spin Time, in un
palazzo occupato a Roma a via Santa Croce in Gerusalemme, al
buio e senza acqua calda dal 6 maggio. “Non l’ho fatto perché
sono ubriaco”, ha aggiunto Krajewski. “Conto che l’elemosiniere
del Papa, intervenuto per riattaccare la corrente in un palazzo
occupato di Roma, paghi anche i 300mila euro di bollette
arretrate”, ha commentato il leader della Lega Matteo Salvini
durante un comizio elettorale a Bra (Cuneo). “Penso che voi
tutti, facendo sacrifici le bollette le pagate – ha aggiunto – se qualcuno è in grado di pagare le bollette degli italiani in
difficoltà siamo felici…”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.