ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Salvini, no a chi rimpiange porti aperti

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 11 MAG – “Nel 2019 meno sbarchi, meno reati
commessi, meno morti in mare. Se qualcuno rimpiange i porti
aperti che portavano in Italia più clandestini e facevano morire
in mare più persone, sappia che avrà nel sottoscritto un
avversario irriducibile”. Lo afferma il ministro dell’Interno
Matteo Salvini, sottolineando che dal primo gennaio 2019 a oggi
sono sbarcate 1.009 persone contro le quasi 9.959 dello stesso
periodo di un anno fa.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.