ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tommasi, in Champions per meritocrazia

Tommasi, in Champions per meritocrazia
Rischio tolga spazio a leghe nazionali e aumenti gap tra squadre
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - MILANO, 06 MAG - ''La nuova Champions allargata? I criteri d'accesso devono rimanere legati ai campionati nazionali, non bisogna togliere il sale dalle competizioni. Le wild card non devono esistere a discapito della meritocrazia''. Lo ha detto il presidente dell'Aic Damiano Tommasi, intervenendo sulla riforma della Champions League, tema al centro di un incontro organizzato oggi e domani a Madrid dall'European Leagues. ''Il concetto di giocare più partite di alto livello è condiviso da molti, in primis dai calciatori'', ha proseguito Tommasi al termine dell'assemblea generale dell'Aic a Milano. ''Serve fare attenzione alla salute dei giocatori e sulla distribuzione delle risorse: non vogliamo che le nuove coppe tolgano spazio ai tornei nazionali e amplino il gap già esistente tra le squadre. Se una squadra, come avviene oggi nelle principali leghe, vince il campionato con più di 10 punti di vantaggio significa che c'è qualche problema'', ha concluso il presidente dell'Aic.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.