ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Evento truffa ai danni di Stricker

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 03 MAG – Una colazione da 7.500 dollari con
Steve Stricker, capitano del Team Usa alla Ryder Cup 2020, da
devolvere poi in beneficienza. Un’iniziativa all’apparenza
lodevole che, però, si è trasformata in un tentativo di truffa.
Iniziata lo scorso febbraio con un uomo di nome Rob Hillmer che
s‘è spacciato come il cugino di Stricker. E che s‘è
materializzata ieri nel North Carolina, dove l’ex numero due al
mondo era atteso, a sua insaputa, a Winston-Salem. Dov’erano
presenti 200 golfisti e diversi sponsor, ma non Stricker che,
ignaro di tutta la vicenda, si trovava nel Wisconsin. “Sono
davvero scioccato – le dichiarazioni di Stricker – c‘è chi ha
voluto far credere erroneamente di essere un mio cugino
raccontando un sacco di bugie”.
Tra manifesti appesi in tutta la città e pubblicità sui social,
l’evento-bufala tra colazione, foto, autografi e una sfida su
diciotto buche, è stato però smascherato.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.