EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Caso Bakayoko mondiale 'intervenga Fifa'

Caso Bakayoko mondiale 'intervenga Fifa'
Rete antirazzismo Fare: "Servono misure speciali in Italia"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LONDRA, 26 APR - Dura presa di posizione da parte dei gruppi internazionali contro il razzismo nel calcio, che hanno chiesto a Fifa e Uefa di predisporre "speciali misure" per l'Italia, dove intolleranza e discriminazione sono diventati "un grande problema". L'intervento di Fare - la rete di associazioni contro il razzismo nel calcio europeo - segue quanto accaduto a San Siro dove Bakayoko e Kessié sono stati presi di mira con insulti razzisti dai tifosi della Lazio. Di fronte alle promesse di Serie A e Federcalcio, Fare - scrive il Times - si è detta scettica che il sistema calcio italiano sia in grado di affrontare adeguatamente il problema. "Non crediamo che possa cambiare questa situazione - ha dichiarato Piara Powar, a capo di Fare -. Abbiamo già sentito in passato simili promesse, ma le sanzioni e punizioni fin qui adottate si sono dimostrate inconsistenti. Il nostro appello ora è rivolto a Uefa e Fifa affinché assumano speciali misure. Per noi l'Italia rappresenta un grande problema".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, la Knesset approva una risoluzione che respinge l'istituzione di uno Stato palestinese

Le notizie del giorno | 18 luglio - Serale

Venezuela, attentato contro María Corina Machado, leader dell'opposizione e principale rivale di Maduro