ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sri Lanka, un paese sotto shock

Sri Lanka, un paese sotto shock
Dimensioni di testo Aa Aa

E’ un Paese sotto shock lo Sri Lanka, dopo la serie di attentati che ha colpito la capitale Colombo, e diverse altre città.

Per le strade solo il suono delle sirene delle ambulanze e dei vigili del fuoco. Con la gente che cercava rifugio e soccorso. "Ho sentito un'esplosione e poi il soffitto della chiesa è crollato sopra di noi”, racconta un uomo. “Abbiamo preso i bambini e siamo corsi fuori dalla porta posteriore. Quando sono arrivato all'ospedale ho visto mio cognato e mio figlio distesi a terra." "C'è stata una forte deflagrazione” racconta invece un testimone. “Per controllare sono sa lito sul tetto della mia casa, si vedeva del fumo a circa un chilometro di distanza; c’era del fumo bianco che usciva e in quel preciso istante un elicottero sorvolava la zona ".

Nel mirino degli attentatori gli alberghi frequentati dai turisti stranieri e le chiese. Una vera strage, come ha dichiarato anche il primo ministro Ranil Wickremesinghe. che ha ordinato il coprifuoco. "La situazione è molto seria, ha detto il premier. “ E’ stata un’azione che aveva come obiettivo destabilizzare lo Sri Lanka, la sua economia. Sono stati attentati vigliacchi rivolti contro la nostra gente.”

Alla condanna del governo locale si è unita quella dei politici e dei leader religiosi di tutto il mondo. Insieme al cordoglio per quella che è stata definita la Pasqua dell’orrore.