Vescovo, Taranto paga debito ecologico

Vescovo, Taranto paga debito ecologico
Precetto pasquale, vescovo ha ricevuto telefonata ministro Costa
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TARANTO, 17 APR - "Taranto particolarmente ha pagato quello che papa Francesco chiama 'debito ecologico'. Ha prodotto acciaio per tutto il Paese ed ora piangiamo per i nostri morti adulti e bambini". Così l'arcivescovo di Taranto Filippo Santoro nell'omelia della messa di precetto pasquale celebrata nello stabilimento siderurgico ArcelorMittal (ex Ilva) di Taranto. Mons. Santoro è anche presidente della Commissione episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace della Conferenza episcopale italiana. Alla funzione religiosa hanno preso parte l'ad dell'azienda, Mattheiu Jehel, il prefetto di Taranto Antonella Bellomo, autorità politiche, civili, militari e religiose, oltre a una folta rappresentanza di dipendenti del Siderurgico e loro familiari. Il vescovo ha comunicato di avere avuto in mattinata una telefonata da parte del ministro dell'Ambiente Sergio Cista, che lo ha pregato di portare il suo saluto alla proprietà, ai lavoratori e ai loro familiari, alle autorità presenti e alla città di Taranto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

In Russia screditare l'esercito non si può, due anni e mezzo di carcere all'attivista Oleg Orlov

L'inquinamento da plastica degli oceani al centro del vertice del Wto

Russia: 9 anni fa a Mosca l'omicidio di Boris Nemtsov