ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ucciso ergastolano nel nord Barese

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TRINITAPOLI (BARLETTA-ANDRIA-TRANI), 14 APR – Un
ergastolano, Cosimo Damiano Carbone, di 63 anni, è stato ucciso
poco fa nei pressi della sua abitazione a Trinitapoli, tra le
province di Bari e Foggia. L’uomo era ritenuto dagli inquirenti
al vertice della mafia di Trinitapoli. Era stato condannato
all’ergastolo, ma beneficiava periodicamente della detenzione
domiciliare per problemi di salute. A quanto si è saputo, è
stato ucciso con colpi d’arma da fuoco mentre era in auto nelle
vicinanze della sua abitazione. Carbone era stato condannato
all’ergastolo per l’omicidio di Savino Saracino, compiuto a
Trinitapoli il 30 settembre 2004. Carbone fu fermato dai
carabinieri due giorni dopo l’uccisione di Saracino, che aveva
35 anni, e il tentativo di omicidio di Michele Miccoli, 32 anni,
entrambi pregiudicati. L’agguato – secondo le indagini – maturò
nell’ambito di contrasti tra gruppi malavitosi rivali.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.