ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barberini si dichiara estraneo ad accuse

Barberini si dichiara estraneo ad accuse
Assessore si sospende da Pd e annuncia dimissioni da incarico
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - PERUGIA, 12 APR - L'assessore regionale alla Sanità Luca Barberini, finito agli arresti domiciliari, per l'indagine della procura di Perugia su alcuni concorsi per assunzioni all'ospedale "è sereno e si dichiara assolutamente estraneo ai fatti contestati". Lo ha sottolineato il suo difensore, l'avvocato David Brunelli, annunciando l'autosospensione dal Pd del suo assistito e la decisione di dimettersi dall'incarico. "Barberini - ha sottolineato il legale - ha la massima fiducia nell'operato della magistratura, che saprà accertare la sua estraneità alla vicenda. Si è autosospeso dal Partito democratico e si dimetterà dall'incarico di assessore regionale proprio per permettere di fare la massima chiarezza e non intralciare in alcun modo l'attività di indagine. Un atto di responsabilità, rispetto al suo mandato di amministratore pubblico - ha concluso l'avvocato Brunelli - che ha sempre svolto con onestà e rigore". (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.