ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Milan: deferimento 'era passo obbligato'

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 10 APR – Il nuovo deferimento per violazione
del Fair play finanziario, deciso dalla Camera di investigazione
della Uefa, non ha creato sorpresa a Casa Milan. Non ci sono
ancora reazioni ufficiali ma, secondo quanto filtra da ambienti
rossoneri, il club sapeva che era in corso un’investigazione e
si aspettava questa novità, considerata un passo formale
obbligato. Le stesse fonti sottolineano che il periodo sotto
indagine è precedente all’inizio della gestione Elliott
(proprietario da luglio 2018), aggiungendo che il percorso con
la Uefa è ancora lungo e prevede dei passi formali obbligati,
uno dei quali sarebbe rappresentato proprio da questo
deferimento. La proprietà del Milan, si nota sempre in ambienti
rossoneri, si è impegnata a rendere il club sempre più
competitivo nel rispetto delle regole, avviando un percorso
virtuoso.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.