ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rubavano nelle case dei ricchi, presi

Rubavano nelle case dei ricchi, presi
Due arresti dei carabinieri nel Torinese, caccia ai complici
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - TORINO, 8 APR - I carabinieri di Rivoli (Torino) hanno arrestato i componenti di una banda di ladri che prendevano di mira le abitazioni di lusso del torinese. I militari hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un albanese e di un romeno, mentre sono sulle tracce di altri tre componenti del gruppo criminale. L'accusa è di concorso in furto in abitazione. La banda è ritenuta responsabile di 20 colpi messi a segno, tra ottobre e novembre 2018, a Giaveno, Avigliana, Rivoli, Venaria Reale, Beinasco, Mappano e San Mauro Torinese. I ladri, che utilizzavano la loro auto sia per i sopralluoghi sia per commettere i furti, cercavano le case più lussuose: l'ordine del capo banda era di "cercare le case dei ricchi". Il valore della refurtiva dei colpi è di circa 9mila euro. In manette, in seguito all'indagine del carabinieri chiamata 'I soliti ignoti', sono finiti un operaio 33enne residente a Moncalieri di origine albanese e un 41enne residente a Torino di origine romena.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.