ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Migranti: Papa, basta paure

Migranti: Papa, basta paure
A studenti, il bullismo è una dichiarazione di guerra
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CITTADELVATICANO, 6 APR – “Non avere paura dei
migranti. I migranti siamo noi, Gesù è stato migrante”. Lo ha
detto Papa Francesco nel corso dell’udienza ai docenti e agli
studenti dell’Istituto San Carlo di Milano. E a chi dice che
“sono delinquenti”, il Papa replica: “Ma ce ne sono tanti anche
tra noi…La mafia non è stata inventata dai nigeriani, la mafia
è un ‘valore’ nazionale, è nostra, italiana”. Se ci sono le guerre nel mondo – ha detto ancora il Papa
parlando con gli studenti – è perché qualcuno vende “le armi per
ammazzare i bambini, per ammazzare la gente. Siamo noi a fare le
differenze, sono la ricca Europa e l’America a vendere le armi”.
Parlando in particolare delle guerre in corso in Yemen, Siria,
Afghanistan. Non è Dio ma “siamo noi a fare le differenze – ha
ribadito il Papa “sia con sistemi economici ingiusti sia
vendendo le armi”. Infine ha chiesto agli studenti di combattere il bullismo
perché è una vera e propria “dichiarazione di guerra”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.