ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Buco da 20 mln, pm: prosciogliere frati

Buco da 20 mln, pm: prosciogliere frati
Enti dei francescani parti civili, 'processo deve andare avanti'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - MILANO, 05 APR - Il processo non deve andare avanti e i tre frati, ex amministratori di tre enti dei Frati Minori, imputati per appropriazione indebita per un ammanco nelle casse dei francescani da circa 20 milioni, devono essere prosciolti "per intervenuta prescrizione". E' la richiesta formulata dal pm di Milano Adriano Scudieri nel processo davanti al giudice Giuseppe Vanore, che deciderà nell'udienza fissata per il 17 maggio. I tre enti, la Casa Generalizia dell'Ordine dei Frati Minori, rappresentata dal legale Federico Pezzani, la Provincia di Lombardia San Carlo Borromeo dei Frati Minori e la Conferenza dei ministri provinciali dei Frati Minori d'Italia, rappresentate dal legale Gian Luigi Tizzoni, sono parti civili e, tramite gli avvocati, hanno chiesto di respingere la richiesta di "non doversi procedere" per prescrizione.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.