ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cade ultraleggero: "io quasi miracolato"

Cade ultraleggero: "io quasi miracolato"
53enne sopravvissuto,"aereo è entrato in una vite irreversibile'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – AOSTA, 01 APR – “Sono quasi un miracolato”. Parla
dal letto d’ospedale Devis Blanchet, quarantenne sopravvissuto
allo schianto dell’aereo ultraleggero in cui ieri, a Torgnon, ha
perso la vita il pilota, Corrado Herin, di 53 anni, originario
di Fenis, ex campione di slittino e mountain bike. Nel paese
della Valtournenche ieri si svolgeva la festa di fine stagione
dello sci club dove Herin insegnava, alla presenza anche del
figlio di 11 anni. “L’intenzione era di fare loro un saluto e,
se c’erano le condizioni, di lanciare i coriandoli”. Ricorda
Blanchet: “Non c’era segno di avaria al motore, nessun problema
di alcun genere fino a quando, invertendo la rotta verso il
centro valle, l’aereo è entrato in una vite irreversibile. Ha
fatto due, forse tre giri in picchiata. Siamo finiti contro la
parete che sta sotto l’impianto di Torgnon. Siamo rimasti appesi
tra le rocce e un grosso albero. Ho notato che il mio compagno
perdeva molto sangue dalla testa. Ho cercato di raggiungerlo ma
levandomi le cinture sono caduto nel buco”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.