ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Semenya, "commenti Coe feriscono"

Semenya, "commenti Coe feriscono"
Sudafricana attacca tramite legali, 'sono donna, non c'è dubbio'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - CITTA' DEL CAPO, 27 MAR - "I commenti fatti lo scorso week end dal signor Coe riaprono vecchie ferite, e il riferimento del 'Daily Telegraph Australia' alle 'masse muscolari della Semenya' sono l'ultimo esempio di come le cose siano state distorte. Il sig. Coe si sbaglia a pensare che la signora Semenya sia una minaccia per lo sport femminile. Lei è una donna, non c'è dubbio su questo e non può essere argomento di un dibattito che la Iaaf vorrebbe far riaprire". Con questa nota l'olimpionica del mezzofondo Carsten Semenya, sudafricana la cui femminilità è stata più volte messa in dubbio (ma lei non si è sottratta ai controlli del caso) risponde al presidente della Iaaf che in un'intervista aveva detto che "la ragione per la quale abbiamo introdotto la classificazione di genere è perché se non l'avessimo fatto probabilmente nessuna vera donna avrebbe vinto medaglie o stabilito nuovi record nel nostro sport. Io sono per l'equità e la regolarità delle competizioni".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.