Gravina, la A in Cina? Per ora no

Gravina, la A in Cina? Per ora no
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - "La Serie A in Cina? Ora possiamo parlare di amichevoli, gare di calcio femminile e anche della Nazionale nella speranza che il regolamento internazionale possa cambiare per consentire anche gare di campionato". Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina, al termine dell'incontro con la delegazione cinese in cui è stato firmato un memorandum di collaborazione tra il calcio italiano e il Paese orientale. Esclusa al momento la possibilità di giocare partite ufficiali di campionato, in quanto, spiega Gravina, "ci sono divieti e blocchi a livello di Fifa, sicuramente avvieremo un percorso dal calcio femminile, qualche amichevole e la Nazionale", precisa il capo del calcio italiano spiegando che "per noi la Cina è un mercato di grandissimo riferimento e il cacio non può rimanere chiuso nei suoi confini".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, migliaia di sfollati palestinesi in marcia verso il Nord: "Vogliamo tornare a casa"

Guerra in Ucraina: morti e feriti negli attacchi russi in cinque regioni, Mosca tenta di avanzare

Israele al Consiglio di Sicurezza dell'Onu: "Condannate l'attacco dell'Iran"