ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Wanda Nara, dirò sempre quello che penso

Wanda Nara, dirò sempre quello che penso
Mondo difficile per donne, auguro a mie figlie marito come mio
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - MILANO, 13 MAR - "Il mondo del calcio è molto difficile per una donna ma continuerò a dire le cose che penso, poi si possono condividere o meno". Così Wanda Nara, moglie e agente dell'ormai ex capitano dell'Inter Mauro Icardi, scelta dal giornalista Cesare Lanza fra i vincitori del Premio Socrate "perché altri procuratori nel mondo del calcio e dello spettacolo hanno fatto esternazioni anche più maliziose, ma questo baccano non c'è stato. Perché è una donna? Disturba il sacro mondo del calcio?". "Io sono innanzitutto mamma di cinque bambini, fra cui due femmine, a cui auguro un uomo come mio marito, che è così giovane e mi difende, mi lascia parlare, anche dire cose su cui non siamo d'accordo - ha detto Wanda Nara nel suo intervento -. La donna deve sempre essere ascoltata quando parla con rispetto. Questo premio è un orgoglio anche per i miei figli, continuerò con le mie idee decidendo le cose che penso".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.