ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Porto Recanati, Farah andrà in carcere

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CIVITANOVAMARCHE (MACERATA), 6 MAR – E’ stato
dimesso dall’ospedale di Civitanova Marche dov’era ricoverato in
stato d’arresto per omicidio e lesioni stradali plurime, e
trasferito nel carcere di Montacuto ad Ancona Marouane Farah,
34enne marocchino, che nella notte tra il 2 e 3 marzo, ha
causato l’incidente stradale a Porto Recanati costato la vita a
Gianluca Carotti e alla compagna Elisa Del Vicario, di
Castelfidardo. La custodia in carcere è stata decisa dal gip di
Macerata Claudio Bonifazi dopo l’udienza, tenuta in ospedale, in
cui l’arresto del 34enne è stato convalidato. Per i precedenti
di droga e il fatto che fosse stato già agli arresti
domiciliari, il giudice ha ritenuto che Farah dovesse andare in
carcere per il pericolo di reiterazione del reato: era ubriaco e
sotto effetto droga al momento dell’incidente. Intanto nella
chiesa della Collegiata di Castelfidardo una folla di almeno
2mila persone ha dato l’ultimo saluto alla coppia. I rispettivi
due figli sono ricoverati in Rianimazione ad Ancona.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.