ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Golf, su regole PGA Tour striglia i big

Golf, su regole PGA Tour striglia i big
Il commissario Monahan: "Nuove regole hanno bisogno di tempo"
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ROMA, 05 MAR - "Le nuove regole hanno già fornito esiti positivi e i professionisti devono esprimere le loro opinioni in maniera più costruttiva". Il commissario del PGA Tour, Jay Monahan, interviene sulla vicenda relativa ai cambiamenti sul green in vigore dal 1° gennaio 2019. Senza fare nomi e cognomi, critica fortemente l'atteggiamento dei big mondiali che in questo periodo si sono mostrati a dir poco scettici verso il nuovo regolamento. Da Brooks Koepka a Justin Thomas passando per Rickie Fowler. Per i campioni statunitensi alcune delle novità introdotte appaiono come "terribili". Per Koepka le regole "dovrebbero essere introdotte dai tour professionistici e non dai funzionari di USGA e R&A", i governi del golf. Pur provando a gettare acqua sul fuoco, la posizione di Monahan è chiara: "I cambiamenti - ha spiegato il commissario del massimo circuito americano - richiedono tempo e comprensione. Serve un atteggiamento collaborativo da parte di tutti, a partire dai giocatori".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.