ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Morto in casa, non escluso omicidio

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – SORICO (COMO), 2 MAR – Un uomo è morto in
circostanze per ora non chiarite all’interno della sua
abitazione di Sorico (Como), al confine con la provincia di
Sondrio: è stato trovato con una ferita a una gamba.
Probabilmente un colpo di arma da fuoco che ha reciso l’arteria
femorale. Tutte le piste, compresa quella dell’omicidio, sono
aperte. Il rinvenimento del cadavere è avvenuto ieri attorno alle 14.
Non è ancora stata rivelata l’identità completa della persona:
il fratello dell’uomo era Alfredo Sandrini, ucciso in un agguato
per questioni di droga nel gennaio 2014 sulla pista ciclabile di
Gera Lario (Como). Un delitto per il quale è stato condannato il
presunto responsabile, un uomo di Domaso. I carabinieri hanno
posto i sigilli all’alloggio, dove oggi verranno svolti nuovi
sopralluoghi da parte della Scientifica dell’Arma. Sarà il
patologo Paolo Tricomi di Lecco a eseguire l’autopsia, su
incarico del magistrato Antonio Nalesso della Procura di Como
titolare dell’inchiesta.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.