EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Morta a Pistoia, procura sequestra salma

Morta a Pistoia, procura sequestra salma
Asl voleva fare riscontro diagnostico ma inchiesta ferma tutto
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PISTOIA, 28 FEB - La procura della Repubblica di Pistoia ha disposto il sequestro della salma di Cristiana Capecchi, la donna di 28 anni che è morta al quarto accesso al pronto soccorso dopo che per tre volte nei giorni precedenti era stata visitata e dimessa, venendo sempre rimandata a casa. Il sequestro è scattato per le indagini medico-legali che la stessa procura di Pistoia vuole svolgere per chiarire le cause della morte e stabilire se ci sono responsabilità mediche nel decesso. L'iniziativa della procura ha bloccato il riscontro diagnostico che la stessa Azienda Usl Toscana Centro voleva far stamani sul cadavere della 28enne. "Non è stato possibile procedere secondo il nostro piano di approfondimento - ha detto in una conferenza stampa il direttore generale della Asl Paolo Morello Marchese - perché stamani abbiamo ricevuto da parte dell'autorità giudiziaria il sequestro della salma". Il direttore generale ha detto che al momento non risultano avvisi di garanzia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Balcani: il lago di Prespa è allo stremo, appello delle ong alle istituzioni

Le notizie del giorno | 16 luglio - Serale

Cina e Russia iniziano un'esercitazione congiunta nell'Oceano Pacifico