ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chiamparino, pronto a piazza per la Tav

Chiamparino, pronto a piazza per la Tav
Se bandi ancora rinviati non escludo nessuna forma di pressione
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - TORINO, 26 FEB - "Se l'11 marzo Telt sarà costretta a rinviare ancora i bandi di gara, non escludo nessuna forma di pressione democratica. Potrei convocare io stesso una manifestazione di piazza. Non disponendo della piattaforma Rousseau, che mi consentirebbe di confermare che l'80% è a favore, potrei convocare un incontro pubblico in una piazza piemontese per far sentire la voce dei cittadini". Così il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, uscendo dall'aula del Consiglio regionale. La discussione sulla consultazione popolare, chiesta dallo stesso governatore, è stata molto animata in Consiglio regionale. Il presidente Nino Boeti è stato costretto a sospendere i lavori per alcuni minuti quando dai banchi del Pd sono comparsi manifesti sì Tav che hanno fatto scattare la contestazione dei 5 stelle. "Il teatrino della Lega - osserva ancora Chiamparino - non è più accettabile".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.