ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Uccise la vicina: chiesto l'ergastolo

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CAGLIARI, 25 FEB – “L’imputato sta recitando, merita
l’ergastolo”. Così, nell’aula della Corte d’Assise di Cagliari,
il procuratore aggiunto Paolo De Angelis ha chiesto il massimo
della pena per il presunto omicida di Maria Bonaria Contu, la
pensionata sessantenne di Capoterra uccisa il 2 maggio 2017 con
11 coltellate mentre passeggiava con due amiche. Per il pm non
ha alcun parziale vizio di mente Ignazio Frailis, il disoccupato
di 47 anni sotto processo per omicidio volontario: avrebbe
ucciso la vicina di casa per le angherie verbali e le parolacce
che il pappagallo dell’anziana gli rivolgeva quotidianamente.
Non solo. La Procura è infatti convinta che l’imputato abbia
anche recitato la parte dell’insano di mente per depistare i
periti della Corte d’Assise, presieduta da Giovanni Massidda. Al termine di una requisitoria durata tre ore e mezza, il
procuratore aggiunto, che ha coordinato tutte le fasi
dell’indagine, ha così contestato le conclusioni degli
psichiatri

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.