EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Pastore al seggio, credo nel voto

Pastore al seggio, credo nel voto
Simone, 36 anni, "in tanti abbiamo deciso di votare"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CARBONIA, 24 FEB - Simone Secci, 36 anni, pastore, ha deciso di avere fiducia nella politica. E, dopo aver votato nell'assemblea degli allevatori a Tramatza (Oristano) la risoluzione per gli 80 centesimi al litro, questa mattina ha inserito la scheda nell'urna per le regionali. "Non sono il solo - ha detto Secci all'ANSA - in molti nella mia zona, tra Narcao e Nuxis, abbiamo deciso di andare al voto. Perché? Perché credo nell'importanza del voto e ho fiducia che la politica possa fare qualcosa". Convinto che la vertenza si possa risolvere: "Noi abbiamo fatto la nostra parte - ha detto - con la votazione di Tramatza, ora ci auguriamo che anche gli industriali si siedano al tavolo delle trattative". Una storia particolare, quella di Simone Secci: ha iniziato a lavorare in campagna nell'azienda di famiglia, ma poi è andato a lavorare nel settore dell'industria, all'Alcoa di Portovesme. A causa delle note vicende dello stabilimento, però, è ritornato da quattro anni all'allevamento con un'azienda tutta sua.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna: Malaga, freno alla proliferazione di abitazioni per affitti brevi

Romania: in metà del Paese si abbatte l'ondata di caldo, piogge torrenziali e tempeste nell'altra

Russia: otto vittime in un incendio a un edificio in Russia