ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Gattuso, 3-4 partite per dire chi siamo

Gattuso, 3-4 partite per dire chi siamo
Non butto Calhanoglu a mare, Donnarumma al top grazie a Reina
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CARNAGO (VARESE), 9 FEB – Nella prossime 3 o 4 gare
“il Milan dovrà dimostrare di essere diventato adulto”. Ne è
convinto il tecnico Gennaro Gattuso, alla vigilia della sfida
con il Cagliari. “Dite che abbiamo un calendario facile davanti,
ma in Serie A di partite facili non ce ne sono -spiega. Da
dicembre abbiamo la migliore difesa del campionato ma segniamo
poco? Non è un fattore psicologico, ma di caratteristiche. Serve
riempire di più l’area, con meno pigrizia. Serve compattezza per
non prendere gol, lavorare tutti insieme, ma poi spostandoci in
avanti ci vuole voglia anche lì”. Riguardo ai singoli Gattuso è
diretto: “Non butto i miei giocatori a mare, nemmeno Calhanoglu.
Lui può fare di più, ci aspettiamo di più, ma nessuno si è
ribellato perché gioca sempre. Donnarumma? Non bisogna
cancellare tutto quanto fatto di buono da Magni, con Fiori ha
cambiato metodologia e Reina lo aiuta. Un portiere forte come
lui avrebbe potuto fare tanti giochini mentali, invece Pepe è un
professionista esemplare e aiuta Donnarumma”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.