ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Neve frena lavoro nei boschi martoriati

Neve frena lavoro nei boschi martoriati
Si procede con macchine, intervento boscaioli troppo pericoloso
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLZANO, 7 FEB – Sul Latemar, una delle zone
dell’Alto Adige più colpite dal maltempo di fine ottobre, sono
stati distrutti dal vento circa 160 ettari di alberi e ne sono
rimasti sul terreno circa 120.000 metri cubi. “Abbiamo tra i 70
ed 80 centimetri di neve ed è quindi molto difficile lavorare,
oltre che pericoloso. Stiamo utilizzando macchine molto grandi
che ci permettono di lavorare in sicurezza, evitando, almeno per
il momento, di lavorare con i boscaioli. Sarebbe troppo
pericoloso”, spiega Bernd Pardeller, forestale responsabile
della zona. “Fino alla settimana scorsa – aggiunge Josef Schmiedhofer,
direttore del demanio provinciale – siamo riusciti a recuperare
dagli 800 ai 1000 metri cubi di legname al giorno. Purtroppo
l’arrivo della neve ci ha rallentato. Speriamo comunque di
riuscire a portare a valle la maggior parte dei tronchi per il
mese di luglio e poi di riuscire ad intervenire successivamente
con la piantumazione naturale. Sempre che non ci sia troppa
selvaggina in giro che ci mangia le piante”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.